Menu Chiudi

CITTADINI DEL CIELO E DELLA TERRA

Ogni giorno è importante avere cura della città ossia “fare” politica che, come diceva già papa Paolo VI, “è la più alta forma di carità”, in quanto si tratta di avere a cuore la vita delle persone e del mondo, doni che Dio stesso ci affida. In un tempo come questo, segnato da guerre vicine e lontane, da chiusure partitiche che impediscono di affrontare insieme la profonda denatalità, l’allargarsi della forbice tra ricchi e poveri, l’impoverirsi di tanti servizi sociali… è ancora più urgente essere cittadini attivi o, meglio, cristiani attivi, capaci di portare dentro alla vita e alle istituzioni la profezia cristiana.
Dal 6 al 9 giugno si svolgeranno le prossime elezioni europee ma in Italia si parla ancora poco di Europa, preferendo dare voce alle preoccupazioni nazionali piuttosto che a costruire una cultura europea. Eppure, come tanti giovani studenti abituati a risiedere in altri stati del nostro continente ben ci manifestano, la casa comune a cui guardare è anzitutto l’Europa. Andare a votare sarà un segno importante di questa appartenenza e responsabilità, una leva che darà potere al Parlamento europeo per svolgere il suo compito: “chiedere un’iniziativa legislativa alla Commissione europea, approvare, rigettare o modificare quelle che gli sono proposte, indirizzare e controllare lo sviluppo complessivo delle politiche dell’Unione, approvare il bilancio dell’Ue e controllare come vengono spesi i soldi, eleggere il Presidente della Commissione europea, nominare i Commissari e garantire che agiscano nell’interesse dei cittadini dell’Ue”. A pochi giorni dall’Ascensione del Signore e coinvolti oggi dal dono dello Spirito che a Pentecoste lui ci dona abbondantemente, non temiamo di vivere la responsabilità civile, convinti che possiamo essere “tutti ugualmente preoccupati del bene comune delle nostre patrie europee, della nostra Patria Europa”, come disse Alcide De Gasperi nell’aprile del 1954 nel discorso alle forze europeiste radunatesi a Parigi.
Il parroco, don Silvano