E TUTTA LA CASA SI RIEMPÌ DEL PROFUMO…

Carissimi sorelle e fratelli, il nostro cammino è guidato principalmente dal ritmo della liturgia e dalle note spirituali dell’anno liturgico. Al centro dei nostri cammini di fede infatti abbiamo la Pasqua di Gesù che celebriamo come sorgente verso la quale camminare e dove troviamo acqua per dissetarci, e poi ripartire dopo una “sosta che rinfranca”. La liturgia è culmine e fonte di ogni programmazione pastorale. La nostra attività consiste innanzitutto nel preparare belle celebrazioni annuali e settimanali e nell’adeguare a esse la nostra vita; anzi nel trasformare la nostra vita in liturgia di lode alla gloria di Dio e nel trovare forza perché la nostra quotidianità sia una preghiera e un’offerta al Signore. Una liturgia è bella quando manifesta l’azione del Signore e quando noi ci lasciamo coinvolgere dalla sua Parola e dal suo Spirito in una risposta corale, che esprime il sentire delle nostre comunità. Quest’anno ci aiuterà e ci accompagnerà anche il profumo di cui tutta la casa si riempie. Se la nostra vita e la nostra comunità si riempiono del profumo di Gesù, allora la nostra è una bella liturgia. Il profumo è tra le cose non indispensabili per vivere. Chi non ha da mangiare non si preoccupa dei profumi! Ma questa immagine ci fa salire ad un livello nuovo della nostra esperienza di Chiesa. È quello della gratuità e della bellezza, è quel “tocco in più” che ci permette di essere attraenti, è quello spazio di leggerezza che ci orienta al gioco, alla gioia; è un granello di giovinezza che ci permette di sognare. Se parliamo di profumo è perché abbiamo consapevolezza delle nostre risorse e ormai le dimensioni essenziali della vita cristiana ci appartengono. Ci appartiene la famigliarità con la Parola, ci sentiamo parte di una fraternità di discepoli, ci nutriamo di carità e ci spendiamo nel servizio. Il profumo rende tutto più bello e ci trasforma in annunciatori: profumiamo di Cristo! Il Signore ci accompagni con la sua vicinanza in ogni nostro passo personale e comunitario e ci aiuti a profumare proprio di Lui nella vita di tutti i giorni.

Claudio, vescovo